Gli spazi confinati sono quegli ambienti:

  • una sfavorevole aerazione naturale;
  • ha aperture limitate e presenta difficolta per l’accesso e l’uscita;
  • non pensati per la permanenza dei lavoratori;
  • può contenere agenti chimici pericolosi o permettere il formarsi di atmosfere pericolose per tossicità o esplosive;

In base alla natura dell’ambiente e ai rischi presenti, gli spazi confinati si possono dividere in tre classi:

Classe A: Uno spazio confinato che presenta un alto e immediato rischio per la salute e la vita del lavoratore. Include la mancanza di ossigeno, presenza di atmosfere infiammabili o esplosive, alte concentrazioni di sostanze tossiche (IDHL – immediately dangerous to life or health)

Con %O2 < 18 oppure  %O2 > 25

Con esplodibilità uguale o supperiore al 20% del LIE (Limite Inferiore di Esplodibilità o di infiammabilità)

Tossicità >IDLH (Immediately Dangerous to Life or Health)

Classe B: Spazio confinato che può portare a situazioni di infortunio se non vengono adottate misure preventive, ma non è immediatamente pericoloso per la vita e la salute.

18 < %O2 < 25

Esplodibilità dal 10% al 19% del LIE

Tossicità superiore o uguale al VLE (TLV) ma inferiore a IDLH

Classe C: spazio confinato in cui il rischio è trascurabile, non influisce sul normale svolgimento del lavoro e non è prevedibile un peggioramento.

20 < %O2 < 25

Esplodibilità uguale o inferiore al 10% del LIE

Tossicità Inferiore al VLE (TLV)

Definizioni:

LIE (Limite Inferiore di Esplodibilità o di infiammabilità): minima concentrazione in aria di sostanze infiammabili sotto forma di gas, vapori, polveri, fibre o residui solidi volanti, la quale, dopo l’accensione, permette l’autosostentamento della propagazione delle fiamme.
IDLH (Immediately Dangerous to Life or Health): alto e immediate pericolo per la salute e la vita in base alla definizione NIOSH: livello di concentrazione in presenza della quale un lavoratore sano ha un tempo Massimo di 30 minuti per allontanarsi dalla zona pericolosa.
VLE (Valore Limite di Esposizione professionale) (concentrazione media di sostanza misurata o calcolata su un periodo di otto ore), di cui esiste lista contenuta dlel’Allegato XXXVIII del D.Lgs. 81/2008. Per le sostanze non presenti in quest’ultimo è necessario riferirsi al TLV – ACGIH di significato simile al VLE.

ambienti confinati copertina articolo

Ambienti confinati in breve: definizioni e rischi

Sono meglio noti come spazi confinati ma la normativa parla di ambienti confinati o sospetti di inquinamento. Gli ambienti confinati sono meglio noti con il termine spazi confinati, più comunemente utilizzato nel mondo del lavoro. Spazi confinati è la traslitterazione dall’inglese “confined spaces” e nn sarebbe molto corretto. Quindi usiamo il termine giusto: ambienti confinati O…

Copertina articolo spazi confinati nelle aziende agricole che mostra granaio nord americano con facciata rossa e sulla destra un silo in cemento

Spazi confinati nelle aziende agricole : i 10 maggiori rischi

Il pericolo spazi confinati in agricoltura, nelle aziende zootecniche o vitivinicole è più presente di quanto si creda Gli spazi confinati nelle aziende agricole costituiscono un’importante fonte di incidenti e infortuni, anche piuttosto gravi. Non sempre questi pericoli sono facilmente individuabili anche se contribuiscono in maniera pesante alle statistiche nazionali e internazionali. Abbiamo individuato e…

gas naturali mortali

Gas naturali mortali negli ambienti confinati: reports e casistiche di incidenti commentati da Neil McManus?

Questo articolo parla di gas naturali mortali di provenienza dal sottosuolo. E’ stato scritto dal massimo esperto di Rischio in Ambienti Confinati a livelli mondiale, Neil McManus, con il quale da un po’ di tempo ho avviato uno scambio di idee e opinioni sulla situazione italiana. Da piccolo tecnico il quale sono, gli ho chiesto…